Biografia

Con mio figlio Riccardo. Sirolo, agosto 2012.

Forse, come certe persone sostengono, sono "rozzo, maleducato e irrispettoso", "ho sprecato la mia intelligenza" e il fatto di dire raramente di "sì" è stato "il peggiore sbaglio della mia vita"...

Beh... se davvero sono "intelligente", questo rientra semplicemente nelle qualità genetiche umane; la "rozzezza", la "maleducazione" e la "mancanza di rispetto" vengono spesso confuse con l'essere troppo diretto nel porsi con gli altri (soprattutto con chi rompe i coglioni); "sì" lo dico solo se sono convinto, e di sicuro non dico mai di "sì" alle capre e a chi ha fatto dell'ignoranza la propria bandiera.

È vero: non sono diventato Avvocato o Principe Del Foro - avendo nel 1988 dato il mio ottavo e ultimo esame di Giurisprudenza. Ho abbandonato gli studi universitari per tanti motivi - personali, economici, familiari... - ma soprattutto per seguire le mie passioni: il fumetto e l'editoria. È vero: non sono mai diventato ricco - e nemmeno benestante! - con il fumetto e l'editoria; e ho dovuto poi fare ogni genere di lavoro per contribuire a casa & famiglia.

Ma vorrei sottolineare alcune cose:
1) non ho mai letto e imparato così tanto da quando ho lasciato il mondo della cosiddetta "istruzione";
2) non tutto quello che si fa deve avere necessariamente uno straordinario tornaconto economico (per esempio, quando ho aperto Dime Web con saverio Ceri mi sono anche sentito chiedere se "avevo uno sponsor" da gente che non riesce a concepire nulla - nemmeno gli hobby, e il fumetto per me è molto più che un hobby - senza movimento di quattrini);
3) alla mia casa e alla mia famiglia ho sempre contribuito degnamente, anche quando "campavo" di solo fumetto.

(f.m.)


a) Gli esordi su Collezionare
 
Nato nell'agosto 1965 a Firenze (Manetti è un cognome attestato fin dal '200 in città e nel contado), cultore e raccoglitore di "carte povere" fin dal 1971, si occupa attivamente di fumetti dagli inizi del 1988, con i primi articoli sulla fanzine Collezionare pubblicata nella provincia fiorentina dal Club del Collezionista; per la rivista - inoltre - redige monografie, recensisce opere di letteratura di genere e tiene il contatto con i lettori con la rubrica postale The Meltin' Pot.


b) Articolistica e saggistica su periodici
 
A partire dal 1990 - quando esce il suo primo articolo professionale sul mensile Bhang della Max Bunker Production - collabora a numerose riviste con interventi e rubriche nel mondo del comic, del cinema di animazione e non, della letteratura horror e fantastica, dell'humor, dell'oggettistica, della musica, dell'ecologia, dell'astronomia, del mistero e dell'etnologia. Tra le numerose pubblicazioni che hanno ospitato suoi interventi ricordiamo All American Comics, Bhang, Blu Oltremare, Blue, Cattivik, Comic Art, Comix, Darkwood Monitor, DC Comics Presenta, DC Comics Presents, Dime Press, Exploit Comics, Fumetti d'Italia, Fumetto, Fumo di China, il Giornale dei Misteri, il Giornale di Darkwood, Horror, Humor, If, L'Eternauta, Lotto Sì, Notiziario GAF, Speciale Tomba di Dracula, Star Comìx, The Shadow, Tiramolla, Urania Collezione, Terra Insubre, Antarès; la sua firma è anche apparsa sulla guida In laboratorio del Centro Trovamici di Empoli e sul quotidiano fiorentino La Nazione.

 
c) Fumetti
 
Ha sceneggiato storie a fumetti pubblicate su Collezionare (1989 e 1991, due racconti fantascientifici disegnati da Costarelli), Lotto Sì (Luke Ness, 1992: strisce umoristiche disegnate da Frasca), Tiramolla (1993, con l'omonimo personaggio, in un episodio disegnato da Lubrano) e nell'antologia Tavole Fantastiche di Yorick (1994, due avventure di horror e fantascienza, disegnate da Costarelli). Dal 1998 al 2000 sceneggia per la GPS International le avventure gialle “sponsorizzate” di Eva & Chris, disegnate da grandi autori italiani, come Natali, Mazzotti, Morri, Medri, Realdini, Di Bernardo e Brandi: Giallo a Cervia e Milano Marittima, Mistero a Riccione, Rapsodia in giallo a Torino e Sestriere, Intrigo a Madonna di Campiglio, Caccia al ladro a Milano (che viene anche allegato al mensile Max), Segreti d'Oriente a Bologna, Caccia al tesoro a Riccione (che viene anche allegato al mensile Tribe Generation), Brivido al Vip Master di Milano Marittima & Cervia, I Fenomeni di Torino ed Enigma di Natale a Cortina sono i dieci titoli pubblicati. Un suo fumetto, disegnato da May Himura, pseudonimo di una ragazza partecipante al Corso di Fumetto che si tenne a Carmignano nel 1999/2000, è stato pubblicato più volte sul web: è La sentinella, riduzione di un racconto di Brown. Dal 2015 pubblica su Dime Web, insieme al vecchio collega Luciano Costarelli, brevi storie fantascientifiche, che verranno raccolte in volume a fine 2016.

 
d) Editoria e incarichi redazionali
 
Dopo aver fatto parte attivamente della redazione di Collezionare fin dal 1988, con il gruppo del Club del Collezionista e la casa editrice fiorentina Glamour, crea nel 1992 Dime Press, rivista professionale di analisi sulla produzione della Sergio Bonelli Editore (Tex, Dylan Dog, etc.). Nel 1995 cura la parte redazionale della rivista The Shadow (Comic Art) e dal 1998 si occupa dei riassunti delle avventure precedenti sugli albi di Eva & Chris (GPS). Dal 1994 al 1996 è stato responsabile della Sezione Fumetto Popolare del nuovo If (Epierre), curato dallo staff di Exploit Comics. Per un breve periodo è stato direttore editoriale di Fumo di China. Dal 1996 al 2003 cura la collana Paperino Carl Barks, prima per la Comic Art e poi per la Epierre. Nel 1996 si è occupato della sezione lastrigiana del settimanale d'attualità dell'hinterland fiorentino Metropoli. Dal 2012 cura insieme a Saverio Ceri, il sito Dime Web.



Con mia moglie Laura, nel 2011.

e) Libri, cataloghi e monografie
 
Nel 1988 redige per il Club del Collezionista una monografia su Carl Barks; successivamente lo troviamo co-autore dei volumi Zagor (Club del Collezionista, 1990), Zagor (Glamour, 1992), Alan Ford Index 1-300 (Paolo Ferriani Editore, 1998) e Cavalcando con Tex (enciclopedia texiana in cinque volumi  raccolti in cofanetto - Little Nemo, 1999/2001). Nel corso degli anni ha partecipato ai libri Stephen King (Arnaud, 1990), Jacovitti (Granata Press, 1992; per la sola revisione delle bozze finali e per la foto di Jac che compare a pag. 7), Don Rosa (Comic Art, 1997), Dick Fulmine (Motta, 1997), Tex Horror (Tesauro, 1998) e Miserabili quegli anni (Tarab, 1999); compare inoltre tra i saggisti di Yorick - Speciale Fumetto (Yorick, 1995) e del Giornale dei Misteri n° 334 (Corrado Tedeschi, 1999), interamente dedicato al fumetto misterioso. Dal 1996 al 2000 ha curato gli apparati critici della collana Paperino Carl Barks (Comic Art), che si proponeva di ristampare l’opera omnia disneyana del grande maestro, prima di essere interrotta al 12esimo volume; nel 2002 la collana Paperino Carl Barks riprende dal 13esimo volume per i tipi della Epierre. Nel 2003 cura gli apparati critici della collana Zio Paperone Carl Barks e del volume unico Nonna Papera Carl Barks (Epierre). Dal 1997 al 2000 ha curato l'introduzione di alcuni Special Mongo (Comic Art) che proponevano daily strip del Mickey Mouse di Gottfredson. Suoi articoli sono apparsi sui Cataloghi delle mostre fumettistiche di Lucca (dal 1990 al 1993), Prato (dal 1992 al 2001), Cremona (1994), Roma (dal 1994, anno della fondazione di Expocartoon, al 1998), Milano (1995 - If n. 4), del Mystfest di Cattolica (1997). Sua è la presentazione di Paperi Paperini Paperoni e Carl Barks, supplemento al Notiziario del Club Nostalgia Anni Quaranta (1998). Cura nel 2000 Collezionare presenta: Tratto d’autore – Disegni inediti, uno speciale per i cinque anni di Mondi Paralleli, con il quale ha riproposto al pubblico, dopo nove anni di assenza, il nome e lo spirito della celebre fanzine fiorentina. Nel 2000 partecipa a uno Speciale Carl Barks di Fumo di China (che si è protratto, con un dizionario dei personaggi barksiani, fino al 2001). Dal 2011 al 2012, a partire dal n. 101 della serie fino alla conclusione con il n. 150, ha curato i redazionali per Alan Ford Story della Mondadori. Nel 2012 ha partecipato al libro di AMys Castelli di carta. Nel 2013 ha curato l'introduzione del volume Sogni dei Bonelliani. Nel 2013/2014/2015/2016 si occupa dei mensili Mondadori di ristampe bunkeriane Alan Ford TNT Edition (I e II serie), Kriminal Omnibus e Satanik Omnibus. Nel 2016 è uscito il volume omnibus di Antarès 2010 - 2016 (Bietti), che raccoglie i primi 11 numeri della rivista: un suo articolo appare sul n. 10.

 
f) Traduzioni
 
Dal 1990 al 1995, per la casa editrice Comic Art, ha tradotto in italiano migliaia di pagine di fumetti americani, classici e contemporanei (Brick Bradford, Mandrake, Mickey Mouse, The Phantom, Wash Tubbs, Secret Agent X-9, Little Nemo, Dream Of The Rarebit Fiend, Spider-Man, Doctor Strange, The Avengers, X-Men, Ghita, Peter Kock, Razorguts,  etc.); per la stessa etichetta, dal 1993 al 1995 ha curato la traduzione della linea DC-Vertigo (Sandman, etc.) e Dark Horse - Legend (Sin City, etc.) e, nel 1995, delle storie apparse sulla rivista Shadow. Per questa sua attività nel 1995 ha vinto il prestigioso Premio Fumo di China quale Miglior Traduttore dell’anno. Nel 1999 ha tradotto l'apparato critico del volume Pinkerton Jr. (Comic Art).

 
g) Associazionismo
 
Dal 1988 è socio (poi fondatore al momento della regolarizzazione) del Club del Collezionista, che editava Collezionare. Nei primi Anni Novanta fa parte del Consiglio Direttivo del GAF Firenze, che pubblicava Exploit Comics. Dal 1991 al 2001 è membro del Centro Studi Iconografici Immagine, che ha curato il Salone Internazionale del Fumetto e del Cinema d'Animazione di Lucca fino al 1992 e cura Expocartoon a Roma dal 1993. Dal 1992 al 2001 è stato collaboratore esterno di Metamedia, associazione che organizza l'annuale Mostra del Fumetto e del Fantastico a Prato. E' stato membro dello staff organizzativo di un'edizione di Cartoomics (Milano, 1995).

 
h) Mostre
 
Per il Centro Studi Iconografici Immagine ha allestito mostre sulle Nuove Figure del comic italiano (1990) e su Benito Jacovitti (1992: in quell'occasione presentò Jacovitti a Sergio Bonelli) nell'ambito del semestrale Salone Internazionale del Fumetto e del Cinema d'Animazione di Lucca; per la manifestazione romana di Expocartoon cura nel 1994 un'antologica su Alan Ford e, nel 1997, la prima mostra italiana sui Disneyana (per conto della Walt Disney Italia), insieme ad Alberto Becattini e altri. Per Metamedia, all'interno della Mostra del Fumetto e del Fantastico a Prato, nel 1994 ha curato un'esposizione su Alan Ford insieme a Moreno Burattini. Per la mostra Monelli di Fine Secolo, concepita dal Centro Fumetto Andrea Pazienza di Cremona nel 1994, cura una nuova personale di Benito Jacovitti. Per la biennale di Inovafumetto a Lugano, edizione 1994, allestisce una mostra su Tex. Per Cartoomics  (Milano, 1995) ha collaborato, con If, alla mostra su Pini Segna. Ha curato parte dei testi della mostra Nostra Signora degli Enigmi - I mysteri italiani di Martin Mystère all'interno del Mystfest di Cattolica del 1997. Nel 1997 ha organizzato per il Comune di Empoli Tratto d'autore - un secolo di fumetti in originale, una mostra di tavole a fumetti originali, esponendo pezzi della sua collezione insieme ad altri di Moreno Burattini. Il 5 maggio 2000 espone nell’ambito dell’incontro Tre Passi fra le Nuvole alcuni pezzi della sua collezione di originali presso la Biblioteca Comunale di Carmignano.


Un piccolo pezzo della mia collezione di disegni originali, al quale tengo moltissimo: una cartolina con il ritratto di ET vergato, autografato e dedicato dal compianto Carlo Rambaldi!



i) Trasmissioni radio-televisive e spettacoli
 
Dal 1992 al 1996 è stato a più riprese ospite-conduttore della rubrica televisiva sul fumetto Komik's Road presso l'emittente TVL di Pistoia; negli anni 1995 e 1996 ha condotto Fumo negli Occhi, rubrica settimanale fumettistica di Radio Blu (Prato), presentata dal dj "G". Dal 31 agosto all'11 settembre 1998, nel corso della trasmissione pomeridiana Chi c'è c'è di Retequattro, sono state trasmesse sei strisce umoristiche autoconclusive di Eva & Chris da lui sceneggiate per i disegni di Di Bernardo e Brandi. Nel 2006 collabora alla sceneggiatura di due spettacoli circensi di Ambra Orfei, per il Carnevale e per il Natale.

 
l) Corsi e seminari
 
Nei primi Anni Novanta ha tenuto lezioni di Storia del Fumetto ai ragazzi del Corso di Fumetto del Quartiere 11 di Prato. Dal gennaio 1996 al giugno 1999 ha coordinato, con lezioni di Storia del Fumetto e Tecniche di Sceneggiatura, il Corso di Fumetto al Laboratorio di Immagine presso il Centro Trovamici di Empoli, patrocinato dal Comune e dalla Provincia di Firenze: i ragazzi del corso hanno pubblicato la prozine Blu Oltremare. Nel 1996 ha partecipato a una Serata sul Fumetto presso i locali del Cineforum di Via del Mezzetta a Firenze. Dal 1996 al 2001 ha tenuto seminari annuali di Storia del Fumetto presso la prestigiosa Scuola Internazionale di Comics di Firenze. Nel 1998 ha tenuto un seminario di Storia del Fumetto a Cecina. Nel 1999 ha condotto una serata sul Giallo a Strisce presso la Biblioteca Comunale di Carmignano. Per il Comune di Carmignano – novembre 1999/maggio 2000 - ha organizzato un Corso di Fumetto occupandosi della parte dedicata a storia e sceneggiatura. Il 5 maggio 2000 partecipa all’incontro Tre Passi fra le Nuvole a Carmignano. Nel 2003 ha tenuto un Seminario di storia del fumetto e del cinema d’animazione presso la scuola fiorentina Nemo.

 
m) Internet
 
Nel 1997 ha lanciato su Internet Collezionare On Line, versione web dell'antica fanzine fiorentina, con brevi racconti fantascientifici e articoli sul fumetto, sul cinema di genere d'animazione, sull'oggettistica disneyana, etc. Nel 2000 cura i testi per le schede di Tex sul sito della Sergio Bonelli Editore. Dal 2005 al 2011 è stato molto attivo su eBay, con sue pagine personali, cedendo senza scopo di profitto il surplus delle sue collezioni. Nel 2007 ha creato il sito Comicsandpolitik, dedicato al fumetto, alla politica nazionale e internazionale, al costume, alla società. Dal 2008 ha un profilo Facebook, nel quale sono state pubblicate note di contenuto fumettistico e articoli inediti. Nel 2008 il suo fumetto La sentinella (nato dal Corso del Fumetto di Carmignano) è stato pubblicato sul blog della disegnatrice, May Himura. Nel 2012, insieme a Saverio Ceri, crea il blog Dime Web, versione internet di Dime Press; il blog raggiunge 50.000 contatti nel maggio 2013; 100.000 contatti nel novembre 2013; 150.000 contatti nell'aprile 2014. Sempre nel 2012 apre la pagina Dime Web Facebook e il blog personale Ultimo Istante, quello che state leggendo.
Dal 2014 collabora con EreticaMente, la rivista online dedicata al tradizionalismo, alla metapolitica, all'eredità degli antenati e altro - con articoli dedicati a geopolitica e fumetto.

 
n) Collezionismo
 
Raccoglitore di fumetti fin dal 1971, inizia a collezionarli con maggior cura e interesse dal 1975; con gli anni Ottanta inizia anche a costruire una biblioteca di saggistica fumettistica; a partire dal 1988 si dedica al collezionismo di disegni e tavole originali. Nei primi Anni Novanta comincia a occuparsi di oggettistica disneyana, attività che segue con maggiore intensità dal 1995 al 1998, instaurando contatti con collezionisti europei e statunitensi. Negli anni si è interessato di filatelia e di libri antichi (dal '500 all'800).



Disneyana. La serie completa dei "francobolli" metallici dell'Operazione Quack! Topolino, 1973.


 
o) Grafica
 
Suo è il manifesto per la mostra Tratto d'autore - un secolo di fumetti in originale allestita presso il Municipio di Empoli nel 1997. Dal 1998 progetta volantini e manifesti per Mondi Paralleli, per alcune mostre (Genova, Bologna, etc.), per alcuni convegni e incontri (Carmignano, etc.); nel 1999/2000 cura la campagna promozionale (depliant e poster) per il Corso di Fumetto Tre Passi fra le Nuvole organizzato dal Comune di Carmignano e per gli incontri a esso collegati. Nel 2000 cura la grafica del volume Collezionare presenta: Tratto d’autore. Ha collaborato con Saverio Ceri all'impaginazione di Dime Press e alla creazione del blog Dime Web.

 
p) Citazioni
 
Il suo nome è citato spesso, in Italia e all'estero (soprattutto in Brasile e negli altri luoghi dove si pubblicano fumetti bonelliani e Alan Ford), in saggistica, in articoli, in introduzioni di albi a fumetti (Yndia, etc.) e anche sulla stampa non specializzata (Il Giornale, La Nazione, Il Tirreno, Europeo, Corriere di Prato, Metropolis, Sorrisi & Canzoni TV, etc.); appare inoltre fra i ringraziamenti, nelle bibliografie e nel testo di decine e decine di volumi, rassegne stampa, cataloghi, saggi, riviste e monografie (Disney Comics, If, Blue, Il Quaderno di Stephen King, Mazinga Nostalgia, Jacovitti, Jacovitti: Sessant'anni di surrealismo a fumetti, Amori di Carta, Foto di Famiglia, I Mille Mondi di Zagor, Carl Barks Guide, Magnus, La Bottega delle Nuvole, Intervista a Dylan Dog, Zagor Index 1-100, Zagor Index 101-200, Di tutto di... Tex, Frigo Valvole e Balloons, CinquanTex, Jacovitti a Cremona, Anteprima, Moralista da fumetto, Tex: un eroe per amico, Floyd & Mickey, Ragazzine di Carta, Bonelli & Dintorni, Classici del Fumetto BUR – Alan Ford, Annuario del Fumetto 2000, L’oro di Zio Paperone, TexGuido Nolitta, TexBR, etc.); è stato citato spesso su testate bonelliane, come Tutto Tex e Tex Nuova Ristampa. Un pezzo di uno Pseudo - Francesco Manetti (in realtà Giuseppe Pollicelli) è apparso su Kamikaze e sul volume Quisquilie Letterarie. Il volume Zagor edito da Glamour nel 1992, a cui ha collaborato, è nel catalogo della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti d'America. Il suo nome è apparso per sei puntate consecutive (settembre 1998) nei titoli di coda della trasmissione televisiva Chi c'è c'è di Retequattro. Lo troviamo nella lista di tecnici e saggisti nel cofanetto I Disney Italiani della NPE (2012).
In rete troviamo spesso il suo nome, soprattutto nei siti di collezionismo e di riviste, in Italia e nel mondo (Leonardo Gori Home Page, uBC, Freddo Cane in Questa Palude, Facebook, etc.). Interessanti e approfondite le citazioni dei suoi lavori sul blog di Wilson Viera e sul sito brasiliano TexBR. Molti suoi articoli (per es. da Collezionare, da Dime Press, da If e da Exploit Comics) sono stati digitalizzati. E’ citato fra i collaboratori del sito Internet della Bonelli e, nello stesso sito, fra gli articolisti di critica bonelliana. Il sito americano INDUCKS, dedicato al produzione fumettistica disneyana globale, l'ha incluso fra gli autori di saggistica disneyana, per gli interventi sulle pubblicazioni Comic Art (Comic Art, Carl Barks) ed Epierre (Carl Barks). E' citato nel sito di Thea Valenti, durante un'intervista a Max Bunker. A partire dal 2011 è citato spesso nel blog di Burattini, Freddo cane in questa palude. Il suo nome lo troviamo nel sito della Library of Congress americana e in alcune biblioteche svizzere per il volume Zagor della Glamour.




Nelle Marche, 2011.

 

q) Dibattiti, presentazioni, conferenze, incontri e cineforum
 
Nel 1989, con il direttivo del Club del Collezionista, ha promosso il Primo Incontro dei Fanziners Italiani, per l'individuazione di problemi e obiettivi comuni. Negli anni ha partecipato come relatore a presentazioni e conferenze sul comic (Lucca, Roma, Milano, etc.). Nell'estate del 1998, durante un dibattito sul 1968 organizzato a Firenze negli spazi della Festa Tricolore, ha presentato in anteprima il libro Miserabili quegli anni (Tarab, 1999) a cui ha collaborato per il capitolo sui fumetti; presente al tavolo Maurizio Gasparri, tra gli altri. Nel 1998 ha curato il Mondi Paralleli Cineforum, proiezione giornaliera pomeridiana di capolavori del cinema internazionale all'interno dell'omonima libreria fumettistica pratese; negli stessi locali si sono tenuti, fino al 2001, incontri con i maggiori esponenti del fumetto italiano (Villa, Castellini, Ferri, Diso, Civitelli, Serra, Casini, Venturi, Ortolani, Castelli, Bunker, Bastianoni, Berardi, Vinci, Cavazzano, etc.), a cui talvolta ha fatto da moderatore.

 
r) Attività commerciali collegate ai comic et similia
 
Dal 1988, con il Club del Collezionista o da solo, partecipa come espositore a numerose mostre - mercato del fumetto (Prato, Reggio Emilia, Impruneta, Empoli, etc.); nel 1996 partecipa a una serata con vendita di fumetti all'interno della discoteca Backdoors di Poggio a Caiano (Po). Nel 1993, insieme a Moreno Burattini, Saverio Ceri, Alessandro Monti e Laura Ruta, fonda il gruppo Mondi Paralleli (originariamente nome di un progetto di rivista abortito alla fine degli anni Ottanta), per l'interscambio di fumetti usati fra collezionisti. Nel 1995 apre, insieme a Moreno Burattini e Saverio Ceri, la libreria fumettistica Mondi Paralleli nel centro storico di Prato. Nel 1997/98 Mondi Paralleli ha partecipato alla gestione di Altri Mondi (con Mario Samori e Alessandro Monti), analogo negozio fumettistico aperto a Signa (Fi). Dal 1997 Mondi Paralleli fornisce fumetti a due negozi della provincia di Firenze, Neverland (fino al 1999) e Il Rifugio del Fumetto; Mondi Paralleli collabora per il rifornimento di materiale iconografico con Corsi, Scuole e Biblioteche del comprensorio pratese e fiorentino. Nel 1999 Mondi Paralleli accoglie un nuovo socio, Roberto Mannelli. Con la fine del 2002 Burattini, Ceri e Manetti lasciano Mondi Paralleli, che diventa ufficialmente ditta individuale di Mannelli.


That's all, folks!


Francesco Manetti


 


P.S. Smetto  di parlare come Cesare in 3a persona: a causa di una delle crisi che periodicamente colpiscono il fumetto, dal 2001 in poi mi sono dovuto arrangiare con lavori di tutto altro genere, non avendo più un soldo in tasca. Ho fatto il consigliere di vendita – ovvero il commesso! - nella GDO fino al 2004 e poi mi sono riciclato come magazziniere. Nel periodo che va dalla fine del 2002 all'estate del 2011 sono stato quasi del tutto inattivo, fumettisticamente parlando, se si escludono il sito Comicsandpolitik nel 2007/2008, le inserzioni su eBay dal 2005 al 2010 e pochissimo altro ancora. Nel 2011 mi è stato offerto di sostituire Moreno Burattini nella stesura dei redazionali di Alan Ford Story, la ristampa del Gruppo TNT pubblicata da Mondadori. Poi sono arrivate altre collaborazioni. Poi nel 2012 è apparso Dime Web. Poi, dal 2013, le mie collaborazioni ad altre ristampe bunkeriane della Monadodri (Alan Ford TNT Edition, Kriminal Omnibus, Satanik Omnibus...). Poi, nel 2014, EreticaMente... Ecco che, uscito dalla porta, sono rientrato nel comicdom dalla finestra!
Per tutte le altre informazioni e immagini fumettistiche consultate Dime Web e la pagina "Chi diavolo siamo?". (F.M.)

7 commenti:

  1. Beellissimo blog, non poteva essere altrimenti. Ciao Giovanni

    RispondiElimina
  2. complimenti, ciao alfredo

    RispondiElimina
  3. Tu sei rientrato dalla porta e io aspettavo qualcuno che l'aprisse, quella porta: le altre collaborazioni internettiane sono state interessanti (in particolare con Lo Spazio Bianco), ma con Dime Web mi sento di nuovo a casa e avverto di essere, di nuovo un punto di riferimento - insieme a tanti altri - per quanto riguarda l'universo bonelliano.
    La tua biografia, Francesco, è articolata come poche: complimenti vivissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' parecchio gonfiata, devo dire... Ma l'ho costruita piano piano, aggiungendo riga su riga, ormai da 20 anni. Ci ho messo anche le inezie e serve soprattutto a me, come promemoria di quello che ho scritto, qualora volessi andare a ricercare qualcosa di antico, soprattutto dell'epoca prima del computer (1988-1991: quando battevo gli articoli a macchina) e prima di Windows (1991-1995: quando gli articoli erano in Wordstar, oggi difficilissimi da riportare in Office o altro).

      Francesco

      Elimina
  4. Salve Francesco

    Non ho trovato un modo per contattarti, mail o altro e quindi lascio qua un commento sperando tu lo legga.
    Ho letto i tuoi racconti di Lapo e baldo e mi piacerebbe ripubblicarli sulla rivista fiorentina www.florencecity.it.
    La rivista parla di Firenze sotto tutti i punti di vista.
    Se ritieni sia cosa gradita puoi contattarmi alla mail redazione@florencecity.it.
    Cerchiamo sempre chi per passione voglia raccontare la nostra città.
    Grazie Jacopo Cioni

    RispondiElimina

Chiunque può inserire commenti. Si prega però di mantenere un certo contegno e di firmare per esteso. Commenti non idonei verranno subito cestinati.

Francesco Manetti